Feeds:
Articoli
Commenti

Per questo natale

No money
Yes baratto

20111214-125257.jpg

A Londra si sta bene.
A Dalston, a Londra si sta bene.
A Dalston, a Londra con gli amici si sta bene. Breve ma intenso

20111209-152648.jpg

20111209-152710.jpg

20111209-152727.jpg

20111209-152744.jpg

20111209-152756.jpg

20111209-152805.jpg

20111209-152813.jpg

20111209-152820.jpg

Luoghi assurdi.

Succede che, quando fai tutti i giorni la stessa strada, quella strada, che non è autostrada, ma strada, stradona di campagna, a un certo punto ti stufi di guardare dritto, sempre, e cominci a ficcanasare in giro, il sole che si riflette sul fiume, case abbandonate sfasciate, alberi dalle forme impossibili, la natura, le persone nei campi, magazzini a forma di faccia

E poi, passi davanti a un giardino, ma non capisci esattamente che cos’è, un ammasso di roba appesa, chincaglierie dappertutto, bottiglie, ferro, pupazzi, girandole, istallazioni di Peter Pan

Di un omone grosso grosso, dall’aria di bambino, che poi però, vieni a sapere che è stato in galera per un sacco di anni, per un fatto grave, (diomiochepaura) ma fa niente. Non importa.

Quando tutto è così bello in modo assurdo.

Profumi

Si, è ancora freddo, si ancora giubbotti pesanti, sciarpe pesanti, berrette pesanti,  guanti, mani congelate per chi sta fuori a fumare, il riscaldamento lento a partire la mattina con zero gradi, il the caldo o la tisana a mezzanotte, il brodo, i passatelli e il minestrone, che poi ti cola il naso sul piatto, i fazzoletti, e gli occhi che piangono, ma in questi giorni, dove il regalo è il sole, ogni tanto, impercettibile, ma sotto sotto c’è, se per un attimo cambia il vento, e hai la fortuna di trovarti in quella direzione, lo senti, il profumo della primavera, basso, quasi inesistente ma c’è, ed è quello che ti fa sorridere, ti apre la mente e il cuore e infonde speranza in tutti noi. Se lo sentite anche voi fatene il pieno.

Lookbook

Ispirazione

A mio parere sembra un pò più vero di Sartorialist.

UNDERGROUND!

Lookbook

Abitudini

1,2,3 prova.

Mi sono talmente abituata a scrivere presto e veloce che sono diventata un’artista della sintesi. Nel senso, che se su facebook vuoi dire qualcosa devi cercare di essere incisivo in 2 righe o poco più. Il blog è tutta un’altra storia, e mi devo riadeguare.

Comunque il discorso è che qua siamo messi così

…e io sinceramente vorrei essere da tutt’altra parte, tipo a Lombok, da dove la mia amica mi scrive:

“Non sai quanto ti vedrei bene qui, in giro su uno scooterino con il tuo uomo.
E’ troppo poetica Lombok, incredibile il contrasto tra campagna e spiaggione selvaggie, vacche, bufali e capre che pascolano in mezzo al paese, sulle colline o al mare.
Figata veramente.. devo andare che il tipo dell,internet point chiude, perche’ deve andare a surfare!!! Voglia di lavorare saltami addosso!”

Ristorante itinerante.

Chi non vorrebbe vivere così? (dentro a una favola)

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: